La Romagna - www.festivaldellaromagna.it 2021

Vai ai contenuti



                                                                               La Romagna
La Romagna è un territorio con movenze, atteggiamenti ed un costante vezzo al divertimento. Un territorio che non assomiglia a nessuno schema prestabilito, forte di una indiscutibile identità e conosciuta per la passionale vitalità ed accoglienza. La Romagna non si può presentare in maniera definita, è una terra che dà del tu a tutti e non permette a nessuno di stare sul piedistallo per giudicarla e farsi definire.
                                                                                          La Romagna va vissuta.
Il suo indomabile carattere abbagliante e la visione internazionale si mescolano tra le genti, in ogni dimensione sociale, rendendola un vero e proprio palcoscenico di teatro dove quotidianamente si mettono in scena la bellezza, la storia, le economie, la cultura.
Per provare a capire la Romagna e conoscerla nelle sue molteplici possibilità, è imprescindibile la sua visione. Avvicinarsi e viverla diventa una intimità domestica che la contraddistingue e l'ha contraddistinta, nella percezione nazionale ed internazionale, per simpatia, laboriosità, ospitalità e sincerità.  I respiri, gli umori del territorio oltre ad arte, enogastronomia, cultura, dialetti, artigianato artistico e turismo, la rendono un teatro diffuso aperto 365 giorni all'anno. Vivere la Romagna è avere un amico con un rapporto sempre diretto o uno splendido legame d'amore. Appena vedi la Romagna, la visiti o se hai la fortuna di abitarci, crei un legame speciale, un’esperienza immediata, un abbraccio che ti permette da subito di condividere la sua personalità e genuinità, un posto da godere dove non si fa nulla con superficialità.
La Romagna sono anche ricordi luminosi che tornano sempre visibili capaci di ogni incantesimo che riportano alla giovinezza, alle leggende, alle storie, in un’armonia continua tra natura e cultura.
In Romagna l'inaspettato diventa reale alla ricerca della continua folgorazione del turista o di chi ci vive, una terra sempre viva e pronta a rinnovarsi, offrendosi e permettendo di fare tendenza e prevedere cosa sarà il futuro.
Se oggi un turista mi chiedesse cosa consiglio di visitare della Romagna la prima cosa che risponderei è di prendersi del tempo, farsi una villeggiatura, dedicarsi del tempo per approfondire, dal mare all'entroterra, le eccellenze dei luoghi, passeggiare nei centri storici, nei borghi, nella natura, nella storia, coccolandosi con le specialità e delizie della cucina, spostandosi da un punto all'altro per vivere il territorio su cui si dispongono chiese, monumenti, musei, parchi. Un’ attrazione magnetica che viene esercitata dai romagnoli in estate e inverno. - Daniele Baronio.
La Romagna
e la sua profonda tradizione culinaria, depositaria di segreti, ricette curiosità della tavola e dei suoi rituali
La Romagna
Emilio Rossetti che, nel 1894, certificò che i confini fisici della regione è in due Stati: Italia e Repubblica di San Marino, in 7 Provincie, in 97 Comuni, con una superficie di 6380 Km quadrati e come lingue Italiano e dialetto romagnolo.

La Romagna
è ieri come oggi, una terra dalla forte poliedricità: artistica musicale, letteraria, poetica, una terra di tanti percorsi tematici di saperi

La Romagna è la terra che permette di dedicare tempo necessario alle passioni  senza pentirsene mai!
Torna ai contenuti